Vigilanza sul sistema bancario e finanziario

Go to the english version Cerca nel sito

La vigilanza: cos'è e cosa fa

La Banca d'Italia svolge compiti di vigilanza bancaria e finanziaria nei confronti degli intermediari bancari e non bancari, che sono iscritti in appositi albi. Dal novembre del 2014 la vigilanza sulle banche è svolta nell'ambito del Meccanismo di vigilanza unico.

La vigilanza è organizzata in un Dipartimento con sede in Roma presso l'Amministrazione centrale dell'Istituto e in una rete di filiali.

L'attività di vigilanza si esplica - oltre che attraverso attività di controllo a distanza e accertamenti in loco, tesi a verificare il rispetto delle condizioni per l'esercizio dell'attività bancaria e finanziaria - anche mediante l'adozione di provvedimenti amministrativi. I provvedimenti più significativi che coinvolgono le banche sono le autorizzazioni, le sanzioni e i provvedimenti relativi alla gestione delle situazioni problematiche.

La vigilanza fornisce una serie di servizi direttamente ai cittadini. In tale ambito, l'Istituto riceve richieste di informazione e analizza le segnalazioni di irregolarità riguardanti intermediari vigilati, pubblica informazioni sui soggetti non legittimati allo svolgimento di attività bancaria e finanziaria in Italia e altri avvisi e comunicazioni di interesse generale. La vigilanza svolge inoltre analisi sul sistema bancario e finanziario.

La Banca d'Italia svolge compiti di vigilanza anche con finalità di tutela della clientela degli intermediari.

La Banca d'Italia rende conto delle modalità di svolgimento delle funzioni di vigilanza e informa il pubblico sui temi bancari e finanziari più rilevanti attraverso molteplici sedi e canali: rilevano in particolare la Relazione annuale e la Relazione sulla gestione e sulle attività della Banca d'Italia.

I poteri di vigilanza trovano fondamento in un quadro regolamentare costituito da norme internazionali, comunitarie e nazionali.

In evidenza

  • 24 dicembre 2020 - La Banca d'Italia e la Japan Financial Services Agency sottoscrivono un accordo di cooperazione (MoC). La Banca d'Italia e la Japan Financial Services Agency il 23 dicembre 2020 hanno sottoscritto un accordo di cooperazione (Memorandum of Cooperation, MoC) per la supervisione di intermediari finanziari con operatività transfrontaliera.
  • 15 dicembre 2020 - Comunicazione agli intermediari del Regno Unito in vista del termine del periodo di transizione. La Banca d'Italia ha emanato una comunicazione nella quale si ricordano gli effetti del termine del periodo di transizione previsto nell'Accordo di recesso il 31 dicembre 2020 e si chiede agli intermediari britannici operanti in Italia di fornire adeguate informazioni ai propri clienti

  • 20 novembre 2020 Rapporto sulla stabilità finanziaria n. 2 - 2020. Nel corso dell'estate l'economia italiana ha mostrato una notevole capacità di ripresa, ma i rischi per la stabilità finanziaria provenienti dal quadro macroeconomico sono tornati ad aumentare con il riacutizzarsi della pandemia di Covid-19; questa situazione incide sulle prospettive di crescita, la cui evoluzione dipenderà dall'efficacia e dalla determinazione degli interventi di politica economica.

Tematiche rilevanti

Crediti deteriorati (Npls)

Crisi bancarie

Argomenti Correlati

Stabilità finanziaria

Il sistema finanziario è una complessa infrastruttura che consente alle famiglie, alle imprese, alle amministrazioni pubbliche e agli altri operatori economici di effettuare pagamenti, trasferire risorse e gestire rischi. Assicurare il buon funzionamento di questa architettura è il compito delle autorità responsabili della stabilità finanziaria.

Risoluzione e gestione delle crisi

In attuazione del quadro europeo sulla gestione delle crisi bancarie, la Banca d'Italia è stata incaricata di svolgere la funzione di Autorità nazionale di risoluzione (NRA). È stata pertanto istituita l'Unità di Risoluzione e gestione delle crisi; essa svolge i compiti istruttori e operativi del Meccanismo di risoluzione unico, collabora con il Single Resolution Board, gestisce le procedure di liquidazione e di risoluzione di banche e intermediari finanziari.

Presentazione di esposti

La presentazione di un esposto alla Banca d'Italia consente al cliente di segnalare comportamenti che ritiene irregolari o scorretti da parte delle banche e degli intermediari finanziari o irregolarità nelle informazioni registrate in Centrale dei rischi (CR) o nella Centrale di allarme interbancaria (CAI).

Provvedimenti rilevanti relativi ai soggetti sottoposti a vigilanza

La presente sezione riporta i provvedimenti rilevanti relativi ai soggetti sottoposti a vigilanza riferiti a procedure di amministrazione straordinaria, procedure di liquidazione coatta amministrativa e revoca dell’autorizzazione, variazioni ad albi ed elenchi di vigilanza, divieti, chiusure e misure inibitorie.