La Banca d’Italia elabora mensilmente, sulla base delle regole statistiche fissate in ambito europeo, il debito delle Amministrazioni pubbliche (cosiddetto “debito di Maastricht”).

Il debito delle Amministrazioni pubbliche e l’indebitamento netto, calcolato dall’Istat, sono i due indicatori di riferimento nell’ambito della Procedura per i disavanzi eccessivi dell’Unione europea. L’elenco delle unità istituzionali appartenenti al settore delle Amministrazioni pubbliche è compilato dall’Istat e aggiornato annualmente.

La Banca d’Italia elabora inoltre il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche; i criteri di calcolo di quest’ultimo non sono armonizzati a livello europeo.