Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane (ISF)

Go to the english version Cerca nel sito

Nel 2020, con il diffondersi dell'epidemia di Covid-19, la Banca d'Italia ha sospeso le attività di rilevazione tramite interviste personali al fine di tutelare la salute di famiglie e intervistatori. Per colmare il vuoto informativo e disporre di informazioni tempestive sulla situazione economica degli italiani durante la crisi legata alla pandemia, la Banca d'Italia ha avviato una Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane (ISF), realizzata con modalità di rilevazione a distanza.

La prima edizione dell'indagine è stata condotta tra aprile e maggio 2020 e ha coinvolto un campione complessivo di circa 3.000 individui consultato con varie modalità di intervista. I principali risultati e gli aspetti metodologici sono descritti nel lavoro "Principali risultati dell'Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane nel 2020" (Note Covid-19, giugno 2020).

La seconda edizione dell'indagine è stata condotta tra agosto e settembre 2020 e ha coinvolto un campione complessivo di oltre 2.300 famiglie, di queste quasi 900 erano state intervistate anche nella prima edizione dell'indagine. I principali risultati e gli aspetti metodologici sono descritti nel lavoro "Principali risultati della seconda edizione dell'Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane nel 2020" (Note Covid-19, novembre 2020).

I dati elementari anonimizzati sono distribuiti esclusivamente a fini di ricerca. L'uso dei dati avviene sotto la piena e sola responsabilità dell'autore medesimo e non coinvolge questo Istituto. L'uso dei dati elementari dell'Indagine deve essere indicato con la citazione "Banca d'Italia, Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane". I dati sono disponibili in formato ASCII (Comma Separated Values), SAS e Stata.

Allegati