TIPS: I pagamenti istantanei

Go to the english version Cerca nel sito

Nel novembre 2018 è stata avviata la piattaforma pan-europea TIPS (TARGET Instant Payment Settlement) per il regolamento in tempo reale degli instant payments, cioè bonifici che sono regolati entro pochi secondi dalla disposizione della transazione. La piattaforma consente di effettuare mediamente 500 pagamenti al secondo (pari a 43 milioni di transazioni al giorno) ed è disponibile 24 ore al giorno per 365 giorni all'anno. TIPS è in grado di regolare i pagamenti senza limiti d'importo con le stesse modalità e allo stesso costo in ogni Paese dell'euro. Tale costo, per le banche che aderiscono al servizio, è molto ridotto: la struttura tariffaria non prevede infatti costi di accesso o di tenuta del conto e fissa il prezzo per singola transazione istantanea a 0,2 centesimi di euro. Le banche aderenti, a loro volta, possono quindi mettere a disposizione della propria clientela retail il servizio di instant payments a costi ridotti.  L’Eurosistema ha realizzato e gestisce TIPS nel rispetto del principio di pieno recupero dei costi, senza mirare all’ottenimento di un profitto.

Obiettivi di TIPS

In linea con quanto era stato realizzato nel comparto dei pagamenti di elevato ammontare con TARGET2 e nel comparto dei titoli con TARGET2-Securities, con la realizzazione di TIPS l’Eurosistema ha inteso raggiungere un duplice obiettivo:  promuovere l'efficienza delle infrastrutture di mercato offrendo una soluzione innovativa per il regolamento istantaneo dei pagamenti al dettaglio e agevolare l'integrazione pan-europea del sistema dei pagamenti. Con TIPS l'Eurosistema ha rafforzato il proprio ruolo nella gestione e nello sviluppo delle infrastrutture che offrono servizi non solo alle istituzioni finanziarie, come per le piattaforme TARGET2 o TARGET2-Securities, ma anche ai cittadini e alle imprese in Europa.

La Banca d'Italia - pur agendo nell'ambito della consolidata collaborazione con Deutsche Bundesbank, Banque de France e Banco de España (4CB) - nella realizzazione di TIPS è stata incaricata dall’Eurosistema di svolgere il ruolo di service provider unico per lo sviluppo e la gestione della piattaforma. Nella veste di Banca Centrale Nazionale, inoltre, la Banca d'Italia svolge per TIPS i compiti di supporto e di mantenimento delle relazioni con la comunità finanziaria italiana, al pari di quanto avviene per TARGET2 e TARGET2-Securities.

Come funziona TIPS?

TIPS  utilizza lo standard SEPA Instant Credit Transfer (SCT Inst),  introdotto in sede europea dall’European Payments Council su base volontaria[1].

TIPS è collegato con il sistema TARGET2; ciascuna banca aderente al servizio può quindi trarre liquidità dal proprio conto TARGET2 e depositarla sul proprio conto dedicato in TIPS per regolare gli instant payment. La piattaforma è anche in grado di effettuare il regolamento in valute diverse dall'euro. Dal maggio 2022 la Banca centrale svedese utilizzerà TIPS per regolare gli instant payments in Corona svedese. Sono allo studio adeguamenti volti a consentire anche il regolamento di pagamenti istantanei tra due valute diverse, in cui cioè il conto di chi effettua il pagamento è denominato in una valuta ed il conto del beneficiario in un’altra valuta.

Partecipazione a TIPS

La partecipazione a TIPS segue le stesse regole di TARGET2. Sono previste tre modalità di adesione:

  • Partecipanti: hanno uno o più conti in TIPS
  • Controparti raggiungibili (Reachable Party): non hanno un conto in TIPS, ma utilizzano il conto di un partecipante per regolare instant payments sulla base di limiti definiti da quest’ultimo
  • Controparti che istruiscono il pagamento (Instructing party): sono autorizzati a inviare istruzioni di regolamento a TIPS per conto di un partecipante o di controparti raggiungibili.

Nel luglio 2020 il Consiglio direttivo della BCE ha intrapreso alcune iniziative strategiche per favorire la piena diffusione dei pagamenti istantanei all’interno dell’area euro, di concerto con gli obiettivi condivisi con la Commissione europea.

In particolare, al fine di assicurare la disponibilità dei pagamenti istantanei a livello europeo, entro la fine del 2021:

  •  tutti i prestatori di servizi di pagamento (PSP) che hanno aderito allo schema SEPA Credit Transfer Instant (SCT-Inst) e che sono raggiungibili in TARGET2 dovranno esserlo in TIPS, come partecipanti (dunque aprendo un conto in moneta di banca centrale) o come controparti raggiungibili, utilizzando cioè un conto di un altro soggetto presente in TIPS;
  • Le Automated Clearing Houses (ACH) che offrono servizi di pagamenti istantanei dovranno trasferire in TIPS i conti tecnici attualmente presenti in TARGET2.


[1] Il formato è stato definito nel SEPA Instant Credit  Transfer (SCT Inst) Rulebook    

Contatti

Dipartimento Mercati e sistemi di pagamento
Servizio Sistema dei pagamenti
Divisione Sistemi di Pagamento all'Ingrosso
Via Pastrengo, 14 - 00185 Roma

Tel: +39 06 4792 5700
e-mail: target.services@bancaditalia.it

Dipartimento Mercati e sistemi di pagamento
Servizio Sistema dei pagamenti
Divisione Infrastrutture di mercato dell'Eurosistema
Largo Guido Carli, 1 - 00044 Frascati

Tel: +39 06 4792 6000
e-mail: SSP-SERVICEDESK-IT@bancaditalia.it

CONTRATTI E FORMULARI TIPS