N. 639 - Uno stress test climatico microfondato sulla vulnerabilità finanziaria delle famiglie e delle imprese italiane

Go to the english version Cerca nel sito

di Ivan Faiella, Luciano Lavecchia, Valentina Michelangeli e Alessandro Mistrettaottobre 2021

Il lavoro presenta una nuova metodologia per valutare l'esposizione delle famiglie e delle imprese italiane ai rischi finanziari indotti dal cambiamento climatico. A tal fine vengono utilizzati modelli di microsimulazione per stimare la domanda energetica delle famiglie e delle imprese e per valutare le variazioni della loro vulnerabilità finanziaria in seguito all'introduzione di un'ipotetica carbon tax su quattro possibili livelli (€50, €100, €200 e €800 per tonnellata di CO2).

Sulla base delle stime dell'elasticità della domanda di energia delle famiglie e delle imprese italiane ottenute nel lavoro si valuta che una carbon tax nell'intervallo €50-€200 non avrebbe nel complesso effetti significativi sulla quota di soggetti finanziariamente vulnerabili. Gli impatti più rilevanti si avrebbero sulle famiglie più giovani, sulle microimprese e sulle imprese del settore manifatturiero.

Testo della pubblicazione