N. 525 - Innovazioni nella governance dei musei statali e gestione del patrimonio culturale:alcune evidenze da un'indagine della Banca d'Italia

Go to the english version Cerca nel sito

di Luigi Leva, Vanessa Menicucci, Giacomo Roma e Daniele Ruggeri novembre 2019

Dal 2014 è stata conferita maggiore autonomia organizzativa e gestionale ad alcuni musei statali italiani. Il lavoro presenta i risultati di una indagine sulle iniziative di miglioramento dell'offerta museale intraprese nei musei divenuti autonomi e in un gruppo di musei con caratteristiche simili. Vengono presentati i risultati relativi a quattro aree dell'offerta museale: conservazione del patrimonio, accessibilità degli spazi espositivi, orientamento al visitatore e relazioni con l'esterno.

Dopo la riforma i musei autonomi hanno aumentato la loro offerta di servizi in misura più accentuata rispetto agli altri nelle aree più direttamente rivolte alla soddisfazione del pubblico. I miglioramenti riguardano l'accessibilità dello spazio museale, ad esempio con la riorganizzazione degli orari di apertura, e l'esperienza della visita, ad esempio con l'ampliamento dei servizi informativi sulle collezioni. I musei autonomi registrano risultati migliori anche in termini di crescita dei visitatori.

Testo della pubblicazione