Nato a Roma il 16 settembre 1960, ottiene nel 1985 la laurea con lode in Scienze statistiche ed economiche presso la facoltà di Scienze statistiche ed attuariali dell'Università "La Sapienza" di Roma.

Nell'ottobre 1986 viene assunto in Banca d'Italia e assegnato alla Filiale di Forlì, dove si occupa prevalentemente di vigilanza bancaria. Nel 1988 viene trasferito a Roma nell'Area Vigilanza; sviluppa il suo percorso professionale occupandosi di analisi strutturali del sistema bancario, di metodologie e procedure per l'attività di controllo, di analisi tecnico-organizzativa dei gruppi bancari, di interventi di vigilanza sugli intermediari.

Nel 2000 assume la titolarità della Divisione Aziende Decentrate del Servizio Vigilanza sugli Enti Creditizi, con compiti di coordinamento dell'attività di supervisione sulle banche di minori dimensioni svolta dalle Filiali dell'Istituto. Nel 2003 viene nominato titolare della Divisione Analisi e Interventi III del medesimo Servizio, con competenze di controllo sui gruppi bancari di medie dimensioni, per poi assumere nel 2007 la responsabilità della Divisione Analisi e Interventi I, svolgendo attività di vigilanza sui maggiori gruppi bancari nazionali e ad operatività internazionale, anche in coordinamento con le autorità di vigilanza estere nell'ambito dei college of supervisors.

Nel 2010 viene chiamato a far parte della Direzione del Servizio Supervisione Gruppi Bancari, di cui viene nominato sostituto del titolare nel 2012.

Ha ricoperto numerosi incarichi per la Banca d'Italia, anche rappresentando l'Istituto in vari gruppi internazionali (tra gli altri, Senior Supervisors Group; Supervisory Intensity and Effectiveness group del Financial Stability Board). E' attualmente membro del Cross Border Crisis Management Group del Financial Stability Board.

Nel gennaio 2014 è nominato Capo del Servizio Supervisione Bancaria 1. 

Dal 1° febbraio 2017 ha assunto la titolarità dell’Unità di Risoluzione e gestione delle crisi.