Bandi di gara, contratti e fatturazione elettronica

Go to the english version Cerca nel sito

In questa sezione sono riportati i bandi, gli avvisi e le altre informazioni relativi alle procedure di affidamento previste dal d.lgs. n. 50/2016 nonché i provvedimenti adottati dalla Banca in materia.

Le procedure di gara vengono svolte in via ordinaria con modalità telematiche (art. 58 del d.lgs. n. 50/2016). In relazione a ciò gli operatori di mercato dovranno registrarsi al Portale Gare Telematiche, raggiungibile direttamente all'indirizzo https://gareappalti.bancaditalia.it, previa accettazione delle "Condizioni generali di utilizzo del Portale Gare Telematiche della Banca d'Italia".

Per procedure di valore inferiore alla soglia comunitaria, la Banca d'Italia può procedere attraverso il Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (art. 36, comma 6, del d.lgs. 50/2016). Maggiori informazioni sulla registrazione al Portale MePA si trovano all’indirizzo https://www.acquistinretepa.it.

Nella presente sezione sono altresì pubblicati gli atti e i provvedimenti indicati dall’art. 29 del d.lgs. n. 50/2016.

Indicatore di tempestività dei pagamenti

La Banca rende noto l’indicatore dei propri tempi medi di pagamento per l’acquisizione di forniture, servizi e lavori, denominato “indicatore annuale di tempestività dei pagamenti” (art. 33 del D. Lgs. 14.3.2013, n. 33).

L’indicatore annuale, a partire dal 2014, viene calcolato in conformità alle disposizioni dell’art. 9 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22.9.2014 e sulla base delle indicazioni contenute nelle Circolari del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 3 del 14 gennaio 2015 e n. 22 del 22 luglio 2015.

Per il solo anno 2013, in assenza del DPCM e delle Circolari citati, l’indicatore annuale era stato calcolato come la media semplice dei giorni intercorsi tra la data di arrivo delle fatture e quella del relativo pagamento.

A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, la Banca pubblica anche l’ “indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti” (art. 33 del D. Lgs. n. 33/2013), elaborato con le stesse modalità dell’ “indicatore annuale” .

Fatturazione elettronica

Dal 31 marzo 2015 la Banca d’Italia, in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa in materia di fatturazione elettronica, non può accettare fatture trasmesse in forma cartacea da soggetti residenti in Italia.

I fornitori nazionali sono, quindi, tenuti a emettere le fatture nei confronti della Banca in modalità elettronica attraverso il Sistema di Interscambio, gestito dall’Agenzia delle Entrate. Tale Sistema, sulla base di un codice identificativo di riferimento (Codice Univoco Ufficio), provvede a trasmettere le fatture alle competenti Strutture della Banca.

Programma delle acquisizioni, ex art. 21 d.lgs 50/2016

Con riferimento alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture, le stazioni appaltanti adottano e pubblicano il Programma biennale degli acquisti di beni e di servizi di importo unitario stimato pari o superiore a 40.000 euro e il Programma triennale dei lavori pubblici di importo unitario stimato pari o superiore a 100.000 euro, ai sensi dell'art. 21, comma 7, del Decreto Legislativo n. 50 del 2016.

Elenco annuale delle procedure di affidamento

Elenco riepilogativo annuale delle procedure di scelta del contraente per l'affidamento di lavori, servizi e forniture di importo pari o superiore a 40.000 euro, in base all'art. 12 del Regolamento in materia di trasparenza e pubblicità della Banca d'Italia.

Fatturazione elettronica

Approfondimenti

Argomenti Correlati

Certificazione di qualità per l'attività di procurement

La Banca d’Italia, nell’ottica del miglioramento continuo delle attività di supporto ai compiti istituzionali, ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2015 per il servizio di acquisti centralizzato, rilasciata dall’organismo accreditato di certificazione DNV-GL Business Assurance.