N. 1392 - Emissioni obbligazionarie durante la pandemia di Covid-19: esiste una remunerazione del fattore ESG?

Go to the english version Cerca nel sito

di Fabrizio Ferrianinovembre 2022

Lo studio mette in relazione i rating di sostenibilità delle imprese (ESG score) con i rendimenti delle obbligazioni emesse durante la pandemia di Covid-19 per verificare se vi sia una remunerazione del fattore ESG in termini di minori costi di finanziamento. Propone inoltre una stima del contributo dei diversi canali attraverso cui il fattore ESG influisce sui rendimenti obbligazionari, distinguendo tra preferenze degli investitori per la sostenibilità e riduzione di altri fattori di rischio.

Lo studio mostra che le aziende con più elevati rating di sostenibilità sono state in grado di finanziarsi a un costo inferiore, in particolare se domiciliate nelle economie avanzate e durante la fase più acuta della pandemia. Lo studio trova che il minor costo del finanziamento dipende sia da preferenze degli investitori verso attività finanziarie più sostenibili sia da considerazioni basate sul rischio ma non correlate al merito creditizio delle imprese, quali l'esposizione a rischi climatici.

Testo della pubblicazione