Cambio in euro delle banconote ucraine (hryvnia) a beneficio degli sfollati provenienti dall'Ucraina

Go to the english version Cerca nel sito

ДЛЯ ТЕКСТУ УКРАЇНСЬКОЮ МОВОЮ НАТИСНАЙТЕ ТУТ

Il Consiglio dell'Unione Europea ha emanato il 19 aprile 2022 una Raccomandazione che invita gli Stati membri a istituire schemi nazionali che consentano il cambio delle banconote ucraine (hryvnia) alle persone sfollate dall'Ucraina. La Raccomandazione indica alcune condizioni che tali schemi dovrebbero rispettare (tra cui i beneficiari e l'ammontare massimo di banconote ucraine che possono essere cambiate) per far sì che il cambio avvenga a condizioni simili in tutti gli Stati membri.

In attuazione di tale Raccomandazione, con il Decreto Legge n. 50 del 17 maggio 2022 (art. 47) è stato approvato lo schema per il cambio di tali banconote in Italia e il 6 giugno scorso è stato stipulato l'accordo operativo con la Banca Nazionale Ucraina necessario per avviare l'attività di cambio prevista dallo schema.

Le operazioni di cambio possono essere effettuate dal 21 giugno 2022 e lo schema sarà valido per sei mesi (rinnovabili), fino al 21 dicembre 2022, a meno che non venga raggiunto prima di tale data l'ammontare massimo di banconote ucraine cambiabili concordato con la Banca Nazionale Ucraina. Di tale eventualità verrebbe data anticipata informazione su questo sito.

Di seguito, sono riepilogati i principali aspetti dello schema di interesse per i potenziali beneficiari.

Chi può cambiare le banconote ucraine

Sono ammesse al cambio delle banconote ucraine le persone sfollate in possesso di un permesso di soggiorno per protezione temporanea rilasciato dal questore ai sensi dell'art. 2 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 marzo 2022. Hanno diritto al cambio i cittadini ucraini residenti in Ucraina prima del 24 febbraio 2022 e i loro familiari (coniuge, figli minorenni, altri parenti a carico appartenenti allo stesso nucleo familiare). Per le altre categorie degli aventi diritto, si fa rinvio all'art. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 marzo 2022.

In caso di minori sfollati non accompagnati, la richiesta di cambio delle banconote ucraine può essere presentata per il tramite del tutore legale nominato dal Tribunale dei minorenni ai sensi della legge n. 47 del 7 aprile 2017.

La conversione delle banconote ucraine può essere richiesta anche dalle persone sfollate che hanno ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale ai sensi del Decreto Legislativo n. 25 del 28 gennaio 2008 e dell'articolo 3 del citato Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 marzo 2022.

Tasso di cambio applicato all'operazione

Il cambio è definito dalla Banca nazionale dell'Ucraina e comunicato alla Banca d'Italia.

Il cambio può variare settimanalmente; eventuali variazioni saranno pubblicate su questa pagina con indicazione della data di decorrenza. Dal 3 ottobre 2022 e fino a successiva comunicazione, il cambio è pari a 39,57 hryvnia per 1 euro.

I dati storici relativi al tasso di cambio sono riportati nel file pdf in fondo alla pagina.

Documenti necessari per il cambio, ammontare massimo cambiabile e altre condizioni per il cambio

È possibile procedere all'operazione di cambio previa esibizione da parte dell'avente diritto del permesso di soggiorno per protezione temporanea o di quello rilasciato a coloro che abbiano ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale, di cui alla precedente Sezione Chi può cambiare le banconote ucraine. Per l'identificazione, le persone dovranno essere munite di passaporto valido o, qualora non ne siano in possesso, del certificato di identità rilasciato dal Consolato. In caso di minori non accompagnati si renderà necessario esibire, oltre al passaporto (o certificato di identità) del minore, anche il documento di riconoscimento del tutore e l'atto attestante la sua nomina. Per i minori accompagnati sarà necessario anche il documento di riconoscimento (passaporto o certificato di identità rilasciato dal Consolato) di un genitore.

Non sono previste spese per l'effettuazione delle operazioni e non è necessaria l'apertura di un conto corrente.

L'ammontare massimo cambiabile da ciascun avente diritto è pari a 10.000 hryvnia, come previsto dalla Raccomandazione del Consiglio e dall'accordo con la Banca Nazionale Ucraina; il cambio può essere effettuato anche in più operazioni e in punti di cambio diversi, fino a concorrenza dell'ammontare massimo indicato. La verifica del rispetto di tale limite sarà fatta direttamente dall'operatore di sportello a cui è richiesto il cambio e non sarà richiesta alcuna documentazione relativa a eventuali operazioni precedenti.

Il taglio minimo delle banconote ucraine accettabili per il cambio è 100 hryvnia.

Banconote danneggiate

Saranno ammesse al cambio solo banconote integre o che presentino danneggiamenti derivanti dalla normale usura. Le banconote non ammesse al cambio saranno restituite al presentatore.

Possono essere cambiate le banconote logore e quelle che presentano danneggiamenti di modesta entità.

Non possono essere cambiate le banconote che presentano danneggiamenti rilevanti, quali, ad esempio, banconote:

Banconote sospette di falsità

Se tra le banconote presentate per il cambio vengono individuati esemplari sospetti di falsità, questi verranno necessariamente trattenuti per la trasmissione alle Autorità competenti dietro rilascio di una ricevuta, come previsto dalla normativa primaria in materia (R.D. n. 1518 del 20/6/1935 che recepisce la convenzione internazionale di Ginevra per la lotta contro la falsificazione delle monete e artt. 455 e 694 del codice penale). Qualora le banconote siano successivamente riconosciute autentiche, all'esibitore sarà corrisposto il controvalore; qualora siano riconosciute false, l'esibitore sarà comunque avvisato.

Dove si possono effettuare le operazioni di cambio

La Banca d'Italia e le istituzioni creditizie elencate al link indicato sotto aderiscono allo schema nazionale di cambio di cui al Decreto Legge n. 50 del 17 maggio 2022 (art. 47). Per ragioni operative, non tutti gli sportelli delle banche indicate effettuano le operazioni di cambio: l'elenco degli sportelli che effettuano il cambio, secondo lo schema previsto dal suddetto Decreto Legge, è indicato al seguente link (periodicamente aggiornato). L'elenco contiene gli indirizzi (tracciabili in Google Maps) e gli orari di apertura degli sportelli abilitati al cambio delle banconote ucraine.

Gli sportelli abilitati procederanno al cambio previa verifica dei documenti e del rispetto del limite individuale (cfr. la precedente Sezione Documenti necessari per il cambio, ammontare massimo cambiabile e altre condizioni per il cambio). Qualora la procedura informatica che verifica il rispetto dei limiti individuali fosse momentaneamente indisponibile, l'operazione di cambio NON potrà essere effettuata fino al ripristino della normale operatività.

Banche aderenti (link sportelli abilitati al cambio)

Banca Di Credito Cooperativo Di Roma Società Cooperativa
Banca Monte Dei Paschi Di Siena S.P.A.
Banca Sella S.P.A.
Banco Bpm S.P.A
Banco Di Sardegna S.P.A.
BNL S.P.A.
Bper Banca S.P.A.
Cassa Centrale Banca
Crédit Agricole Italia S.P.A.
Intesa Sanpaolo S.P.A
Unicredit S.P.A.

Tutte le filiali della Banca d'Italia che operano con il pubblico effettuano il cambio delle banconote ucraine.

Contatti

Per informazioni e chiarimenti si può scrivere alla casella GCM.CambioValutaUcraina@bancaditalia.it