Circolare n. 269 del 7 maggio 2008Guida per l'attività di vigilanza

Go to the english version Cerca nel sito

L'attività di vigilanza sugli intermediari sottoposti a tutti i controlli sull'operatività (banche e gruppi bancari less significant, SIM e gruppi di SIM, SGR e SICAV, intermediari finanziari art. 106 TUB, IMEL e Istituti di pagamento) si svolge secondo metodologie formalizzate in coerenza con la disciplina europea, contenute nella Circolare 269 "Guida per l'attività di vigilanza" (suddivisa in tre parti).

La Guida:

  • delinea il processo di revisione e valutazione prudenziale (Supervisory Review and Evaluation Process - SREP) secondo uno schema operativo unitario per gli addetti alla vigilanza dell'Amministrazione Centrale e delle Filiali, che garantisce la coerenza dei comportamenti e delle valutazioni
  • disciplina tutte le attività di controllo sugli intermediari, tranne quelle relative alle fasi costitutive e alle procedure di risoluzione
  • assicura che la verifica delle condizioni di sana e prudente gestione e del rispetto della normativa si svolga con efficacia ed efficienza, nel rispetto dei principi di trasparenza e proporzionalità.

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Versioni precedenti non più in vigore