Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia

Go to the english version Cerca nel sito

Direttore: Claudio Clemente

Vice Direttore: Vittorio Tusini Cottafavi

Numero addetti: 139

La UIF, nel sistema di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, è l’autorità incaricata di esaminare i flussi finanziari, di acquisire informazioni e ricevere segnalazioni di operazioni sospette dai soggetti obbligati; di dette informazioni effettua l’analisi finanziaria, utilizzando l'insieme delle fonti e dei poteri di cui dispone, e valuta la rilevanza ai fini della trasmissione agli organi investigativi e della collaborazione con l’autorità giudiziaria per l’eventuale sviluppo dell’azione di repressione.

La UIF è stata istituita presso la Banca d’Italia dal d.lgs. n. 231/2007, in conformità di regole e criteri internazionali che prevedono la presenza in ciascuno Stato di financial intelligence unit (FIU), dotate di piena autonomia operativa e gestionale. La Banca d’Italia disciplina con proprio regolamento l’organizzazione e il funzionamento della UIF, che si avvale di risorse umane e tecniche, di mezzi finanziari e di beni strumentali della stessa Banca d’Italia

Servizio Operazioni Sospette

Svolge i compiti di analisi finanziaria delle segnalazioni di operazioni sospette e ne valuta la fondatezza; verifica il rispetto delle disposizioni in materia; cura il controllo qualitativo dei dati e l’integrazione delle informazioni.

Numero addetti: 80

Titolare:

Servizio Analisi e rapporti istituzionali

Cura l’interlocuzione con l’Autorità Giudiziaria e con le altre autorità e collabora all’elaborazione della normativa di riferimento; segue gli aspetti della cooperazione internazionale; svolge analisi aggregate dei flussi finanziari.

Numero addetti: 51

Titolare:

Organigramma