N. 16 - Le procedure esecutive immobiliari: gli effetti delle riforme del 2015-16 sulla durata delle procedure

Go to the english version Cerca nel sito

di Silvia Giacomelli, Tommaso Orlando e Giacomo Rodano ottobre 2019

Negli anni 2015-16, nel contesto di una più ampia azione di riforma mirata al miglioramento del contesto regolamentare per la gestione dei crediti deteriorati, sono state apportate rilevanti modifiche alla normativa relativa alla gestione delle procedure esecutive immobiliari in Italia, anche con l'obiettivo di velocizzare i processi di recupero dei crediti. In questa nota si utilizzano dati sulle singole procedure immobiliari per analizzare gli effetti di tale azione di riforma sulla loro durata. L'obiettivo è perseguito mediante un confronto tra le durate delle procedure precedenti e successive all'introduzione delle nuove norme. I risultati mostrano che tali riforme hanno diminuito la durata delle procedure esecutive immobiliari in Italia: in particolare, il tempo mediano necessario per la vendita degli immobili oggetto di procedura si è ridotto del 40 per cento circa (passando da 39.5 a 23.5 mesi), mentre la durata mediana del complesso delle operazioni precedenti alla vendita vera è propria è diminuita dell'11 per cento (da 28.5 a 25.5 mesi).