Remunerazione delle riserve in eccesso

Go to the english version Cerca nel sito

Le riserve in eccesso rispetto alla Riserva obbligatoria depositate dalle istituzioni creditizie presso l'Eurosistema vengono remunerate al più basso tra il tasso della deposit facility e zero. Pertanto, dal giugno 2014 alle riserve in eccesso viene applicata una remunerazione negativa.

A settembre 2019 il Consiglio direttivo della BCE ha annunciato, a partire dal 30 ottobre 2019, l'introduzione di un sistema a due livelli per la remunerazione delle riserve in eccesso (noto anche come two-tier system). In base a tale sistema, parte delle riserve in eccesso, calcolata come multiplo della riserva obbligatoria, è esentata dal tasso di interesse negativo sui depositi presso la banca centrale.

Il Consiglio direttivo ha fissato inizialmente a 6 il multiplo della riserva obbligatoria da esentare e a 0 per cento il tasso di interesse da applicare alle riserve in eccesso esentate. Entrambi i parametri possono essere modificati nel corso del tempo dal Consiglio direttivo. L'ammontare delle riserve esentate è determinato sulla base dei saldi medi di fine giornata dei conti di riserva degli istituti di credito presso le banche centrali nazionali durante un periodo di mantenimento.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito internet della BCE.

Riferimenti normativi