N. 20 - Diversificazione degli attivi e valore di mercato delle banche

Go to the english version Cerca nel sito

di Federica Ciocchetta febbraio 2020

Il price-to-book ratio (PTB) - definito dal rapporto tra il prezzo di borsa delle azioni di una società quotata e il loro valore contabile - è una misura delle aspettative di quanto valore un'impresa è in grado di creare data la sua composizione di attività e passività (franchising value). Differenze tra il valore di mercato e quello contabile, ossia valori del PTB diversi da 1, derivano da valutazioni del rischio e da aspettative sugli utili futuri degli investitori diverse da quelle rappresentate nei bilanci. In Europa il PTB di un numero elevato di banche è inferiore all'unità, con forti differenze tra gli intermediari dello stesso paese.

Tra i fattori che possono spiegare la varianza dei PTB tra le banche vi è la diversificazione dell'attivo tra prestiti e altre componenti. Un alto grado di diversificazione può avere effetti sia positivi sia negativi a seconda che i benefici associati alle sinergie operative e a una più efficiente gestione dei rischi superino o meno gli svantaggi derivanti da una maggiore complessità organizzativa e da investimenti in attività più rischiose rispetto a quelle tradizionali.

Un'analisi empirica riferita al periodo 2011‑17 su un campione di 92 banche europee quotate mostra che gli svantaggi della diversificazione superano i suoi benefici. L'analisi evidenzia l'esistenza di una relazione negativa tra la diversificazione degli attivi - misurata alternativamente da un indice di diversità o da un indice di concentrazione - e la valutazione di mercato delle banche europee, controllando per altri fattori individuati come rilevanti nella letteratura, quali la redditività, l'efficienza operativa, la qualità del credito, l'opacità degli attivi e la dimensione. La relazione è particolarmente negativa per gli intermediari di maggiore dimensione e complessità, tra cui le banche a rilevanza sistemica globale (Global Systemically Important Banks, G-SIB). Una riduzione della diversificazione degli attivi pari a una deviazione standard dell'indice di diversità causerebbe un aumento del PTB di 0,06, pari al per cento del valore medio del campione. Risultati dello stesso ordine di grandezza si ottengono utilizzando l'indice di concentrazione. La relazione negativa tra il PTB e l'indice di diversità è confermata anche restringendo l'analisi agli intermediari italiani.

Testo della pubblicazione