Vigilanza sul sistema bancario e finanziario

Go to the english version Cerca nel sito

La vigilanza: cos'è e cosa fa

La Banca d’Italia svolge compiti di vigilanza bancaria e finanziaria nei confronti degli intermediari bancari e non bancari, che sono iscritti in appositi albi. Dal novembre del 2014 la vigilanza sulle banche è svolta nell'ambito del Meccanismo di vigilanza unico.

La vigilanza è organizzata in un Dipartimento con sede in Roma presso l'Amministrazione centrale dell'Istituto e in una rete di filiali.

L’attività di vigilanza si esplica – oltre che attraverso attività di controllo a distanza e accertamenti in loco, tesi a verificare il rispetto delle condizioni per l’esercizio dell’attività bancaria e finanziaria – anche mediante l’adozione di provvedimenti amministrativi. I provvedimenti più significativi che coinvolgono le banche sono le autorizzazioni, le sanzioni e i provvedimenti relativi alla gestione delle situazioni problematiche.

La vigilanza fornisce una serie di servizi direttamente ai cittadini. In tale ambito, l’Istituto si occupa degli esposti presentati dai cittadini, gestisce le segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario, pubblica informazioni sui soggetti non legittimati allo svolgimento di attività bancaria e finanziaria in Italia e altri avvisi e comunicazioni di interesse generale. La vigilanza svolge inoltre analisi sul sistema bancario e finanziario.

La Banca d’Italia rende conto delle modalità di svolgimento delle funzioni di vigilanza e informa il pubblico sui temi bancari e finanziari più rilevanti attraverso molteplici sedi e canali: rilevano in particolare la Relazione annuale e la Relazione sulla gestione e sulle attività della Banca d'Italia.

I poteri di vigilanza trovano fondamento in un quadro regolamentare costituito da norme internazionali, comunitarie e nazionali.

In evidenza

  • 14 giugno 2017 - Il sistema bancario italiano e l’uscita dalla crisi
    Fabio Panetta, Vice Direttore Generale della Banca d’Italia, ha tenuto un intervento presso l’Associazione Bancaria Italiana a Roma, nell’ambito del convegno su ’Unione Bancaria e Basilea 3 – Risk & Supervision 2017’
  • 13 giugno 2017 - Nuovo numero di "Note di stabilità finanziaria e vigilanza"
    N. 9 - Progetto FINO: definizione del framework per l'interpretazione dei prezzi di mercato e analisi delle principali determinanti, ha l’obiettivo di illustrare le caratteristiche dell’operazione FINO, al fine di comprendere se le stesse siano in grado di spiegare la differenza tra il valore delle sofferenze cedute da UCG e i predetti tassi di recupero medi. La nota dimostra come gran parte di tale differenza sia riconducibile a una serie di fattori, ascrivibili alla cessione del portafoglio sul mercato e alle specificità del portafoglio FINO
  • 6 giugno 2017 - I crediti deteriorati delle banche italiane: problematiche e tendenze recenti
    Carmelo Barbagallo, Capo del Dipartimento Vigilanza Bancaria e Finanziaria della Banca d’Italia, ha tenuto oggi un intervento dal titolo "I crediti deteriorati delle banche italiane: problematiche e tendenze recenti"
  • 26 maggio 2017 - Nuova newsletter della Banca d'Italia "La tutela dei clienti bancari e finanziari"
    Questa newsletter apre un altro canale di comunicazione con il pubblico con l'obiettivo di informare, stimolare riflessioni, presentare le novità sui temi legati alla tutela dei clienti e provare a rispondere alle tante domande che ogni giorno ci vengono rivolte
  • 15 maggio 2017 - Intervento di Fabio Panetta sui non performing loans presso la VI Commissione (Finanze) della Camera dei Deputati
    Fabio Panetta, Vice Direttore Generale della Banca d’Italia, è intervenuto oggi al Seminario istituzionale sulle tematiche legate ai non performing loans presso la VI Commissione permanente (Finanze) della Camera dei Deputati
  • 5 maggio 2017 - Collana video "Economia e finanza - non è mai troppo tardi"
    La Banca d’Italia presenta una nuova collana di video di educazione finanziaria dal titolo Economia e finanza. Non è mai troppo tardi, realizzata in collaborazione con Paolo Mieli e con Orizzonti TV
  • 3 maggio 2017 - Servizio di TV2000 sul Conto di Base
    Sul canale TV2000 è stato trasmesso un servizio dedicato al conto di base. Nel corso del programma è stata intervistata Vincenza Marzovillo, capo della Divisione Verifiche trasparenza e correttezza del Servizio Tutela dei Clienti e antiriciclaggio della Banca d’Italia
  • 28 aprile 2017 - Rapporto sulla stabilità finanziaria n. 1 - 2017
    La crescita economica mondiale riduce i rischi per la stabilità finanziaria, ma rimane elevata l’incertezza sulle politiche economiche. Nell’area dell’euro il consolidamento della ripresa e la riduzione dei rischi di deflazione contribuiscono alla stabilità finanziaria. In Italia, con la ripresa economica e i bassi tassi di interesse, migliora la capacità delle famiglie e delle imprese di rimborsare i debiti; i tassi di insolvenza sono tornati sui livelli prevalenti a metà dello scorso decennio

Tematiche rilevanti

Argomenti Correlati

Bollettino di Vigilanza (cessato da luglio 2015)

Il Bollettino di Vigilanza contiene atti delle autorità creditizie (Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio, Ministro dell'economia e delle finanze e Banca d'Italia) o comunque di rilievo per la Vigilanza emanati fino a giugno 2015.

Risoluzione e gestione delle crisi

In attuazione del quadro europeo sulla gestione delle crisi bancarie, la Banca d’Italia è stata incaricata di svolgere la funzione di Autorità nazionale di risoluzione (NRA). È stata pertanto istituita l’Unità di Risoluzione e gestione delle crisi; essa svolge i compiti istruttori e operativi del Meccanismo di risoluzione unico, collabora con il Single Resolution Board, gestisce le procedure di liquidazione e di risoluzione di banche e intermediari finanziari.