La struttura organizzativa della Banca d'Italia riflette le tre dimensioni in cui opera l'Istituto: internazionale, nazionale e locale. L'Amministrazione Centrale elabora e attua gli indirizzi strategici, gestionali e operativi.

L'organizzazione territoriale della Banca d'Italia si articola in Filiali insediate nei capoluoghi regionali e in alcuni capoluoghi di provincia. Le Filiali curano il servizio di tesoreria dello Stato; svolgono compiti in materia di vigilanza bancaria e finanziaria, circolazione monetaria e sistema dei pagamenti; sono impegnate in attività di analisi economica e di rilevazione statistica a livello locale.

La Banca è presente all'estero con Delegazioni nelle città di Londra, New York e Tokyo e con funzionari distaccati con la qualifica di Addetti finanziari presso alcune rappresentanze diplomatiche.

L'Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia (UIF), che esercita funzioni di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, ha una posizione di specifica autonomia.

La Banca d'Italia è impegnata nell'adeguamento dei propri assetti organizzativi, con lo scopo di accrescere la qualità, l'economicità e l'efficienza dei servizi offerti al Paese, in sintonia con le trasformazioni della realtà economica e finanziaria e con le potenzialità offerte dall'innovazione tecnologica.

Pianificazione strategica

Il Piano Strategico 2017-2019 indica la visione della Banca, definisce gli obiettivi da perseguire, individua le principali linee di attività.