English version  [ A | A | A ]


Ricerca avanzata

Salta la navigazione

23-10-2014

L'economia dell'area dell'euro ha perso slancio - Nell'area dell'euro la ripresa ha perso slancio. L'inflazione ha raggiunto livelli eccezionalmente bassi. Sui mercati finanziari internazionali è tornata nelle ultime settimane la volatilità. Il Consiglio direttivo della BCE ha ridotto i tassi ufficiali e varato un programma di acquisto di asset-backed securities e di covered bond; ha ribadito l'intenzione di ricorrere, se necessario, a ulteriori interventi.

In Italia l'attività economica resta debole - Dopo una sostanziale stabilizzazione nella seconda parte del 2013, l'economia italiana è tornata a indebolirsi nella prima metà di quest'anno, risentendo del protrarsi della caduta degli investimenti. I consumi delle famiglie sono invece tornati a crescere, sia pure in misura contenuta. Alla discesa dell'inflazione, divenuta leggermente negativa in agosto e settembre, ha contribuito anche la dinamica delle componenti di fondo, in risposta alla debolezza dell'attività economica.

Restano essenziali la ripresa della domanda interna e il contributo delle politiche economiche - Le prospettive dell'attività economica e della stabilità dei prezzi dipendono dal recupero della domanda interna e dal riavvio degli investimenti, privati e pubblici. La politica monetaria rimarrà espansiva per un periodo prolungato di tempo. La politica fiscale può giocare un ruolo forte nel determinare, in tutta l'area dell'euro, condizioni macroeconomiche più favorevoli, attraverso lo sfruttamento dei margini di manovra delle politiche nazionali e azioni incisive a livello comunitario.

Approfondimento

Ultimi aggiornamenti

Questa sezione della home page non è accessibileVai alla versione accessibile

Notizie

Indicatori economici

Inflazione

-0,1% Italia set.14/set.13

0,3% Area set.14/set.13

Crescita del PIL

-0,2% Italia II trim.14/I trim.14
0,0% Area II trim.14/I trim.14

Cambi
$ 1,2659 24 ott. 2014
¥ 136,64 24 ott. 2014

Tassi BCE

(Operazioni di rifinanziamento principali)
0,05% effettivo dal 10 settembre 2014

L’economia italiana in breve

€-coin

Indicatore di crescita dell'area dell'euro

Come si produce una banconota? Perché riponiamo tanta fiducia in quelli che sono in fondo solo pezzi di carta?

A queste e a tante altre domande risponde: ”Una tecnologia di carta”, il primo e-book interattivo sulla tecnologia delle banconote pubblicato dalla Banca d’Italia per iPad. Il nuovo libro descrive come si stampa una banconota, il suo ciclo di vita, dall’ideazione alla produzione, fino alla distruzione del biglietto. Con l’aiuto di numerose mini-app sono svelate alcune caratteristiche delle banconote, impossibili da osservare a occhio nudo. Alcuni filmati video inediti portano il visitatore nel cuore della stamperia per banconote più grande d’Europa, quella della Banca d’Italia.

Approfondimento
Fraternitè (Mario Alzona)

La Banca d'Italia condivide le proprie conoscenze ed esperienza con le Banche centrali e autorità finanziarie dei paesi emergenti, offrendo attività di formazione del personale e consulenza tecnica.

Vai alla sezione

Con la legge bancaria del 10 agosto 1893, n. 449 fu istituita la Banca d'Italia. In occasione del 120° anniversario, Rai Storia (digitale terrestre 54) ha prodotto "Una giornata particolare - La Banca dell'Italia", un documentario che ripercorre alcuni eventi della storia dell'Istituto attraverso le voci del Direttore Generale della Banca d'Italia, Salvatore Rossi, e dell'economista Marco Onado.

Video

Questa sezione si rivolge ai cittadini interessati a sviluppare le loro conoscenze in campo economico e finanziario e a tutti coloro che, come risparmiatori e fruitori di servizi bancari, vogliano coltivare la propria cultura finanziaria.

Accedi

Mettendo in rete la propria Collezione d'arte, la Banca d'Italia vuole offrire al vasto pubblico la possibilità di conoscere e apprezzare gli elementi di maggior pregio del proprio patrimonio artistico.

Accedi

La Banca d'Italia è presente sul territorio con 58 Filiali insediate nei capoluoghi regionali e in alcuni capoluoghi di provincia. Le Filiali curano il servizio di tesoreria dello Stato; svolgono compiti in materia di vigilanza bancaria e finanziaria, circolazione monetaria e sistema dei pagamenti; sono impegnate in attività di analisi economica e di rilevazione statistica a livello locale.

Vai alle Filiali


XXX LETTURA DEL MULINO. IGNAZIO VISCO “PERCHÉ I TEMPI STANNO CAMBIANDO…”

  •  
    18-10-2014

    Così cantava Bob Dylan 50 anni fa. E in questo mezzo secolo i tempi sono veramente cambiati, in Italia e nel mondo, nella società, nelle condizioni di vita, nella tecnologia. Anche se molti economisti vedono ora i rischi di un "ristagno secolare", ancora "i tempi stanno cambiando...".

    Più che anticipare il cambiamento, è importante ricercare e porre in atto ora le condizioni migliori per coglierne le opportunità favorevoli, ridurre i rischi, agevolare un progresso ampiamente ed equamente distribuito.

  • Testo dell'intervento
  • Testo (versione ePub)

  •  
    Modifiche unilaterali dei contratti bancari e finanziari. Obblighi degli intermediari e diritti dei clienti

    13-10-2014


    I contratti stipulati dalle banche e dagli intermediari finanziari con la propria clientela possono essere modificati, nel corso della loro durata, su iniziativa unilaterale degli operatori bancari e finanziari, nel rispetto di precise condizioni di legge.
    Nell’esercizio dei propri poteri di vigilanza, la Banca d’Italia verifica le modalità con cui banche e intermediari finanziari adottano ed eseguono le modifiche unilaterali.
  • Approfondimento
  • Tutti gli approfondimenti

  •  
    13-10-2014

    Il nuovo numero di New Research at the Bank of Italy - la newsletter in inglese sull'attività di ricerca economica condotta in Banca d'Italia - riporta i resoconti delle ultime conferenze organizzate e le sintesi delle recenti pubblicazioni degli economisti della Banca nei "Temi di discussione", nelle "Questioni di economia e finanza", nei "Quaderni di Storia economica" e nelle principali riviste internazionali.

    E’ possibile ricevere gratuitamente la newsletter elettronica utilizzando il servizio e-mail alert o il feed RSS.
  • Newsletter n. 36 - Ottobre 2014

  •  
    09-10-2014

    È disponibile il secondo numero della International Technical Cooperation Newsletter. Si tratta di una pubblicazione a cadenza semestrale, redatta in lingua inglese, volta a illustrare le attività di cooperazione tecnica svolte dalla Banca d’Italia.
  • Newsletter No. 2 - October 2014

  •  
    01-10-2014

    Al via la seconda edizione del Premio, iniziativa della Banca d'Italia e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri.

    Gli studenti delle scuole italiane primarie e secondarie sono invitati a ideare il bozzetto di una banconota "immaginaria" celebrativa dell'EXPO 2015, il cui tema è "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita".

  • Approfondimento
  • Bando
  • Vai alla sezione informativa



SEGUICI

  • youtube video gallery twitter google plus rss email alert

  • Questa sezione ospita i comunicati stampa della Banca d'Italia in ordine cronologico, le notizie su temi di rilevanza per l'Istituto, l'agenda degli eventi, le procedure di accreditamento e le richieste di informazioni dei giornalisti, il calendario delle pubblicazioni statistiche, foto gallery e video gallery.
  • Vai a Media ed Eventi
  • Contatti comunicazione e media

  • Ottobre

    25 Philadelphia - Il Governatore Ignazio Visco interviene al "Macroeconomic Measurement, Prediction, and Policy: A Colloquium Honoring the Legacy of Lawrence R. Klein"

  • Tutti gli appuntamenti