Con la pubblicazione degli "Albi ed elenchi di vigilanza" la Banca d'Italia ottempera agli obblighi informativi nei confronti del pubblico previsti dai Testi Unici in materia di intermediazione bancaria e finanziaria. Tali obblighi discendono dai compiti di supervisione assegnati dalla legge alla Banca d'Italia sulle banche e sugli intermediari finanziari.

Per finalità di servizio pubblico, la pubblicazione comprende, oltre ai dati strettamente riconducibili agli albi quali:

  • il numero di matricola
  • la denominazione degli intermediari
  • le sedi legale e amministrativa
  • la data di iscrizione e la data di cancellazione,

informazioni più ampie.

Sono presenti le attività esercitate dagli intermediari e le succursali; le informazioni sono organizzate in modo da consentire ricerche di tipo storico e per mezzo di diversificate chiavi di ricerca.

È inoltre possibile avere evidenza delle variazioni intervenute negli albi a seguito di iscrizioni, cancellazioni, variazioni di denominazione o nella composizione dei gruppi.

L'esercizio di attività bancaria o finanziaria in mancanza delle autorizzazioni/iscrizioni ai pertinenti albi previste dalla legge è sanzionato penalmente.

Albi ed Elenchi di Vigilanza

Agenti degli Istituti di pagamento e degli Istituti di moneta elettronica (IMEL)

Argomenti Correlati

Banche e istituzioni finanziarie

La Banca d’Italia diffonde informazioni analitiche sull'operatività e la rischiosità delle banche e delle istituzioni finanziarie, con cadenza trimestrale; la pubblicazione include informazioni con dettaglio territoriale e settoriale.