Alessandra PerrazzelliVice Direttrice Generale

Go to the english version Cerca nel sito

Nata a Genova il 13 agosto 1961.

Membro del Direttorio e Vice Direttrice Generale della Banca d'Italia dal 10 maggio 2019 (D.P.R. del 3 maggio 2019). In tale veste, è anche membro del Direttorio integrato dell'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS).

Nel 1986 si laurea con lode in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Genova; nel 1988 consegue un Master of Law in diritto societario presso la New York University School of Law.

Dopo gli studi universitari intraprende la carriera forense. Iscritta all'ordine degli avvocati di Genova e dello Stato di New York, svolge la professione legale presso affermati studi in Italia e all'estero.

Dal 1995 al 1996 è capo del Regulatory & Competition Law della Olivetti.

Dal 1997 al 2003 è partner, responsabile del dipartimento public utilities, presso lo studio legale O'Connor & Company European Lawyers di Bruxelles.

Dal 2003 al 2013 è Head of lnternational Regulatory & Antitrust Affairs presso Intesa Sanpaolo S.p.A. dove lavora tra Milano e Bruxelles, gestendo, tra l'altro, tutte le maggiori acquisizioni del gruppo, inclusa la fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI.

Dal 2013 al 2017 è Italy Country Manager in Barclays Bank PLC.

Dal 2017 al 7 maggio 2019 è Vice Presidente e membro del Consiglio di amministrazione di A2A SpA e dal 2018 al 6 maggio 2019 è Consigliere di Monte Titoli SpA.

Nel 2018 partecipa all’Executive Program in Leadership and Innovation presso la Stanford University.

Ha ricoperto incarichi in vari consigli di amministrazione: dal 2008 al 2013 presso la Fondazione Filarete; dal 2015 al 2016 presso MS Metropolitana Milanese; dal 2011 al 2017 presso l'Azienda Trasporti Milanesi SpA. È stata inoltre componente del Comitato di investimento di Atlante Venture e Atlante Venture Mezzogiorno del Gruppo Intesa Sanpaolo dal 2008 al 2013. Dal 2010 al 2013 è stata Presidente dell'Associazione Valore D.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti: nel 2017 vincitrice del Premio Le Tecnovisionaire nella categoria Finanza e Innovazione sociale; nel 2007 vincitrice del Premio Bellisario; citata nel 2004 tra i migliori 100 avvocati donna del mondo nel settore antitrust da Global Competition Review; nel 1999 menzione tra i migliori avvocati da Who's Who of Telecom Lawyers.