Nato a Napoli il 25 febbraio 1958, si è laureato con lode in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli nel 1981. Nello stesso anno è stato assunto in Banca d'Italia presso l'Ufficio di Vigilanza bancaria della Sede di Milano che svolgeva la supervisione su banche popolari, ex istituti di credito speciale e casse rurali ed artigiane.

Nel 1983 è stato assegnato agli Uffici di Vigilanza bancaria e finanziaria dell'Amministrazione Centrale. Fino al 1993 ha partecipato alla redazione delle normative riguardanti i bilanci e le segnalazioni di Vigilanza delle banche. In quest'ambito ha collaborato al recepimento delle direttive comunitarie e degli accordi internazionali riguardanti tali materie.

Dal 1994 al 2005 ha esercitato la supervisione sui gruppi bancari italiani di maggiori dimensioni, partecipando attivamente al processo di ristrutturazione del sistema bancario italiano seguito all'approvazione della Legge Amato nonché ai processi di risanamento di alcune banche in difficoltà. Dal 2006 al 2013 si è alternato alla guida di tre Divisioni del Servizio Supervisione Gruppi Bancari.

Nel 27 gennaio 2014 diviene reggente del Servizio Supervisione bancaria 2, competente per la vigilanza sulle banche meno significative, per assumerne la titolarità dal 1° maggio 2015.

Il 1° febbraio 2017 ha assunto la titolarità del Servizio Supervisione bancaria 1, competente per la vigilanza sulle banche significative, nell’ambito del Single Supervisory Mechanism (SSM).

Dal 18 novembre 2019 è Vice Capo del Dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria.

È autore di articoli e ha partecipato alla redazione di libri riguardanti i bilanci bancari.

È stato membro di commissioni per l'assunzione in Banca d'Italia di laureati e direttore dei corsi di inserimento dei vincitori di tali concorsi.

Ha svolto incarichi di docenza presso la facoltà di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università degli Studi La Sapienza di Roma e presso la scuola di management dell'Università degli Studi Luiss di Roma.