Bollettino Statistico (pubblicazione dismessa)Struttura e operatività di banche e altri intermediari finanziari

Go to the english version Cerca nel sito

Dal 16 gennaio 2017 le informazioni statistiche della Banca d’Italia vengono diffuse nella collana Statistiche con una veste editoriale e contenuti rinnovati. Per maggiori dettagli è possibile consultare la pagina Collana Statistiche.

Nel corso del 2017 il Bollettino Statistico è stato progressivamente suddiviso in tre nuovi fascicoli tematici omogenei per argomenti trattati.

Il primo fascicolo Banche e istituzioni finanziarie: articolazione territoriale è uscito il 31 marzo 2017 con dati riferiti al quarto trimestre 2016: esso contiene le tavole con i dati strutturali del sistema creditizio e finanziario ed ha cadenza annuale.

Gli sltri due fascicoli tematici Banche e istituzioni finanziarie: finanziamenti e raccolta del credito per settori e territori e Banche e istituzioni finanziarie: condizioni e rischiosità del credito per settori e territori sono stati pubblicati il 29 settembre 2017 con con i dati relativi al secondo trimestre 2017.

Essi contengono, rispettivamente, le statistiche creditizie e finanziarie e le statistiche sulle caratteristiche degli affidati, le condizioni praticate e i profili di rischio del credito, entrambi per settori e territori; il loro aggiornamento è trimestrale.

Per informazioni relative alla redistribuzione delle tavole del Bollettino Statistico nei tre nuovi fascicoli e al raccordo tra i vecchi e i nuovi codici delle tavole (rinominate) si consulti il seguente Prospetto riassuntivo.

Ultime pubblicazioni

Argomenti Correlati

Banche e istituzioni finanziarie

La Banca d’Italia diffonde informazioni analitiche sull'operatività e la rischiosità delle banche e delle istituzioni finanziarie, con cadenza trimestrale; la pubblicazione include informazioni con dettaglio territoriale e settoriale.

Tassi di interesse Tassi di interesse

La Banca d’Italia diffonde le statistiche sui tassi d’interesse bancari sulle diverse tipologie di prestiti e i diversi settori istituzionali - con la distribuzione per durata originaria per tasso, la localizzazione della clientela e le classi di grandezza del fido accordato – e ai tassi passivi sui conti correnti per ogni regione italiana e settore di attività economica della clientela.