N. 1199 - Vincoli al capitale bancario, offerta di credito e attività economica

Go to the english version Cerca nel sito

di Antonio Maria Conti, Andrea Nobili e Federico Maria Signoretti novembre 2018

Il lavoro analizza gli effetti di breve periodo di un aumento dei coefficienti patrimoniali delle banche (il rapporto tra il capitale di migliore qualità e le attività ponderate per il rischio).

L'analisi, che si basa su alcuni episodi di variazioni del grado di capitalizzazione in Italia nel corso degli ultimi dieci anni, consente di isolare gli aumenti indotti da iniziative regolamentari o di supervisione da quelli connessi con gli andamenti macroeconomici e finanziari.

L'adeguamento del grado di capitalizzazione degli intermediari, indispensabile per la stabilità del sistema finanziario nel lungo termine, può comportare costi di breve periodo per l'economia, particolarmente rilevanti nelle fasi di bassa crescita.

L'aumento dei coefficienti patrimoniali delle banche avrebbe frenato la ripresa del credito a imprese e famiglie e il recupero dell'attività economica.

I risultati sono in linea con studi relativi ad altri paesi.

Testo della pubblicazione