N. 1184 - Le ripercussioni internazionali dell'utilizzo dei controlli sui movimenti di capitale

Go to the english version Cerca nel sito

di Valerio Nispi Landi luglio 2018

Il lavoro analizza l'impatto dell'inasprimento dei controlli sui movimenti di capitale operato da un paese emergente sul ciclo economico di altri paesi, sia avanzati sia emergenti. L'analisi valuta, inoltre, i potenziali benefici provenienti dal coordinamento, tra economie emergenti, delle decisioni inerenti i controlli sui movimenti di capitale. Il lavoro si fonda su un modello teorico stilizzato composto da tre paesi: due emergenti e uno avanzato.

I risultati mostrano che l'inasprimento dei controlli sui movimenti di capitale in un'economia emergente induce l'economia avanzata a spostare una parte rilevante dei propri investimenti esteri nell'altra economia emergente, il cui ciclo economico subisce conseguentemente un aumento di volatilità. I risultati indicano inoltre che il coordinamento tra i due paesi emergenti produce benefici per tali economie, seppure solo leggermente superiori rispetto allo scenario con assenza di coordinamento.