N. 1179 - Mercato del lavoro e shock finanziari: un modello con volatilità stocastica e parametri variabili

Go to the english version Cerca nel sito

di Francesco Corsello e Valerio Nispi Landi giugno 2018

Il lavoro studia empiricamente l'impatto sul mercato del lavoro di variazioni inattese nelle condizioni finanziarie prevalenti nell’economia. L'analisi viene condotta con riferimento agli Stati Uniti per il periodo compreso fra il 1973 e il 2016.

I risultati mostrano che quando l'economia viene colpita da shock finanziari negativi, storicamente poco frequenti ma severi, la disoccupazione aumenta in misura rilevante, la partecipazione al mercato del lavoro si riduce, i salari si comprimono. Shock finanziari positivi - più frequenti ma di minor portata - hanno effetti di segno opposto, ma più modesti. Ne consegue la necessità di politiche volte a preservare la stabilità finanziaria, quali quelle macroprudenziali.

In corso di pubblicazione in: Journal of Money, Credit and Banking