Nato a Gubbio (Perugia) il 23 luglio 1953, si è laureato con lode presso l'Università di Siena nel 1977 in Scienze Economiche. È sposato e ha due figli. Prima di entrare in Banca d'Italia nel 1983, è stato stagiaire presso la Commissione Europea di Bruxelles, esperto del Ministero dell'Agricoltura sul sistema agromonetario europeo, borsista presso l'Istituto Italiano per il Commercio con l'Estero, membro della Deputazione di una Borsa Merci, dipendente presso l'Ufficio Studi di una banca commerciale e di una sede regionale dell'Unioncamere.

In Banca d'Italia ha iniziato la sua attività nell'Area Vigilanza Creditizia e Finanziaria, dove ha assunto nel 1996 la titolarità della Divisione Analisi e Interventi V del Servizio Vigilanza sugli Enti Creditizi, occupandosi di supervisione su banche e istituti di credito speciale.

Ha rappresentato la Banca nei negoziati in materia di credito export presso l'OECD e la EU. Ha partecipato ai lavori di revisione dell'accordo di Basilea sulla regolamentazione prudenziale del capitale delle banche.

Nel 2001 è passato all'Area Banca Centrale e Mercati della Banca d'Italia. Prima sostituto, poi titolare dell'Ufficio Supervisione sui Mercati - dove ha svolto controlli sulle strutture italiane di trading e di post-trading - è stato membro del Committee on Financial Markets dell'OECD e del Committee on Payment and Settlement Systems presso la Bank for International Settlements. Ha partecipato a gruppi di lavoro in ambito BIS sull'evoluzione dei sistemi di regolamento e compensazione titoli e a missioni all'estero di cooperazione in campo finanziario.

Da agosto 2008 è tornato nell'Area Vigilanza Bancaria e Finanziaria per ricoprire la carica di Vice Capo del Servizio Supervisione Intermediari Specializzati; ne ha poi assunto la titolarità nel maggio 2011. Si è occupato di vigilanza su gruppi bancari, conglomerati finanziari, società di gestione del risparmio, SIM, intermediari finanziari, confidi, istituti di pagamento, agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi. È stato membro della Task Force on Shadow Banking del Financial Stability Board.

È stato Segretario Generale dell'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) dal 2 gennaio 2013 al 31 gennaio 2017; in tale ruolo è stato responsabile della supervisione su imprese e intermediari assicurativi, nonché della complessiva attività di auto-amministrazione dell'Istituto.

Dal 1 febbraio 2017 ha assunto la carica di Segretario Generale e Capo del Dipartimento Risorse umane e organizzazione della Banca d'Italia.

È autore di pubblicazioni su temi monetari, di vigilanza e supervisione del sistema bancario e finanziario.