English version  [ A | A | A ]


Ricerca avanzata

Salta la navigazione


Ti trovi in:

BI-Comp

BI-COMP è il sistema di compensazione della Banca d'Italia che consente agli operatori che vi aderiscono di regolare pagamenti al dettaglio in euro, disposti dalla propria clientela con strumenti sia cartacei (es. assegni), sia elettronici (es. bonifici) (1).

Alla fine di ciascun ciclo di compensazione (tre al giorno), BI-COMP determina per ogni aderente un saldo multilaterale a debito/credito, che invia al regolamento in moneta di banca centrale sui conti detenuti dagli intermediari nel sistema europeo TARGET2 (2). Le attività propedeutiche alla compensazione dei pagamenti trattati in procedure elettroniche sono svolte da soggetti che operano in regime di libera concorrenza (gestori di sistemi di clearing) (3). L'utilizzo di BI-COMP è soggetto al pagamento di tariffe (4), i cui importi sono calcolati applicando il principio del recupero dei costi previsto dall'Eurosistema (5).

Per promuovere l'integrazione del mercato unico dei pagamenti al dettaglio in euro, BICOMP è stato adeguato per trattare, sin dall'avvio della SEPA (Single Euro Payments Area) (6), anche i bonifici paneuropei (SEPA Credit Transfer). Dal 2 novembre 2009 BICOMP tratta anche gli addebiti diretti paneuropei (SEPA Direct Debit, Core e B2B). Inoltre la Banca d'Italia, insieme al gestore di sistema di clearing ICBPI (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane), ha reso BI-COMP interoperabile con altri sistemi di compensazione a livello transfrontaliero (7), sulla base del modello sviluppato dall'EACHA (European Automated Clearing House Association) (8) di cui la Banca d'Italia è membro. BI-COMP offre infine il servizio di "tramitazione", che consente agli intermediari di scambiare pagamenti con i partecipanti al sistema STEP2 gestito da EBA-Clearing,regolandoli tramite la Banca d'Italia. Grazie ai servizi di interoperabilità e "tramitazione" è stata ampliata la raggiungibilità della comunità bancaria italiana, che può così scambiare pagamenti SEPA anche con partecipanti ad altri sistemi esteri.

La Banca d'Italia, quale gestore del sistema, e i gestori di sistemi di clearing ICBPI e SIA hanno autonomamente valutato la conformità delle proprie infrastrutture ai requisiti per la migrazione alla SEPA definiti dall'Eurosistema, nel suo ruolo di "catalyst for change" (9). La valutazione è risultata positiva e il processo di adeguamento agli standard paneuropei è in linea con i tempi previsti per la realizzazione della SEPA.

Sempre come gestore del sistema BI-COMP, la Banca d'Italia ha inoltre sottoscritto con altre nove infrastrutture europee una dichiarazione congiunta che auspica l'utilizzo preferenziale degli strumenti di pagamento SEPA (SEPA Credit Transfer e SEPA Direct Debit) da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese, nonché la fissazione di un termine ultimo per la definitiva sostituzione dei corrispondenti strumenti di pagamento nazionali (9).

BI-COMP è conforme agli standard di stabilità ed efficienza adottati dal SEBC (Sistema Europeo delle Banche Centrali) per i sistemi di pagamento al dettaglio (10).



  • Questa sezione ospita i comunicati stampa della Banca d'Italia in ordine cronologico, le notizie su temi di rilevanza per l'Istituto, l'agenda degli eventi, le procedure di accreditamento e le richieste di informazioni dei giornalisti, il calendario delle pubblicazioni statistiche, foto gallery e video gallery.
  • Vai a Media ed Eventi
  • Contatti comunicazione e media

E-MAIL ALERT E RSS

  • Il servizio di E-mail Alert consente di ricevere avvisi in posta elettronica sulle novità pubblicate sul sito della Banca d'Italia.

    Iscriviti al servizio E-mail Alert

    RSS (Really Simple Syndication) è una modalità di distribuzione di contenuti web che consente la notifica automatica delle novità pubblicate direttamente sul proprio computer e in tempo reale.

    Iscriviti al servizio RSS

Torna all'inizio della pagina