N. 1022 - La diffusione dell'informazione nel mercato monetario non garantito

Il livello e la volatilità dei tassi contrattati sul mercato monetario non garantito sono importanti indicatori per un ampio insieme di fenomeni economici e monetari. Ad esempio, essi riflettono tensioni finanziarie e aspettative degli operatori di mercato. Influenzano inoltre i tassi applicati dalle banche alle imprese e alle famiglie (pass-through mechanism).

La struttura decentralizzata del mercato monetario non garantito rende possibile, attraverso la rete di contrattazioni bilaterali, la diffusione dell’informazione privata posseduta dagli operatori.

Come primo contributo, il lavoro propone un modello econometrico per la valutazione di tale meccanismo di diffusione. Utilizzando i prezzi bilaterali, che sintetizzano l’informazione disponibile alle controparti, la metodologia proposta consente di verificare l’ipotesi che la distribuzione congiunta dei prezzi dipenda dalla microstruttura del mercato e di stimare l’intensità della diffusione dell’informazione privata.

Come secondo contributo, il lavoro applica tale modello econometrico al mercato monetario non garantito in euro regolato sul sistema dei pagamenti TARGET2. Il ruolo della diffusione dell’informazione privata tra gli agenti in questo mercato viene qui esplorato per la prima volta.

I principali risultati empirici sono i seguenti: (i) la diffusione dell’informazione privata è rilevante solo in presenza di forte incertezza e tensioni nel mercato; (ii) l’informazione privata si diffonde in molteplici direzioni attraverso la rete dei prestiti interbancari.

Testo della pubblicazione