N. 935 - Ita-coin: un nuovo indicatore coincidente per l’economia italiana

Go to the english version Cerca nel sito

di Valentina Aprigliano e Lorenzo Bencivelli ottobre 2013

Il lavoro propone la stima di un indicatore coincidente del ciclo economico italiano, Ita-coin, in grado di fornire informazioni tempestive sulla tendenza di fondo dell’attività economica. Ita-coin risponde quindi a finalità simili a quelle per le quali viene impiegato €-coin, sviluppato dalla Banca d’Italia in cooperazione con il Centre for Economic Policy Research (CEPR), per cogliere la dinamica tendenziale del PIL dell’area dell’euro.

Il lavoro illustra la costruzione di un filtro multivariato che, sfruttando la ricchezza informativa fornita da un ampio insieme di variabili, restituisce una stima, a frequenza mensile, della componente di medio periodo del tasso di crescita trimestrale del prodotto.

Nel caso specifico dell’Italia, si impiegano indicatori aggregati la cui variabilità di breve periodo si è accentuata negli ultimi anni, in occasione della crisi finanziaria e di quella dei debiti sovrani. Il metodo di stima è basato sul Least absolute shrinkage and selection operator (LASSO).

La performance di Ita-coin in tempo reale è stata valutata rispetto a quella dell’indicatore stimato con il metodo €-coin applicato al dataset italiano. Dal confronto emergono stime più stabili anche nell’ultimo periodo, caratterizzato da maggiore volatilità degli indicatori. Questo è un requisito importante per un indicatore che ha l’obiettivo di fornire in real time un segnale affidabile sulla dinamica di fondo dell’economia. Infine, Ita-coin mostra una buona capacità di tracciare le fasi cicliche del PIL dell’Italia.

Testo della pubblicazione