N. 47 - Studi in materia bancaria e finanziaria 1996

Go to the english version Cerca nel sito

di P. De Vecchis, G. L. Carriero, O. Capolino, M. Mancini e R. D'Ambrosio dicembre 1997

Il quaderno raccoglie una serie di interventi tenuti da avvocati della Consulenza legale dell’Istituto in occasione di convegni aventi ad oggetto argomenti vari di diritto bancario e finanziario. Si apre con uno studio di Pietro DE VECCHIS su: “La tutela degli interessi protetti dalle norme sulla concorrenza nell’ordinamento italiano”, nel quale sono trattati le fonti della disciplina sulla concorrenza, i soggetti che ne traggono diretta o indiretta tutela, l’individuazione degli interessi protetti e gli strumenti che assicurano la tutela stessa. Segue l’intervento di Giuseppe Leonardo CARRIERO dal titolo: “Norme di protezione dell’utente dei servizi bancari e finanziari: taluni effetti economici”. Lo scritto, che parte dall’esame delle disposizioni primarie e secondarie in materia enucleandone due distinte discipline (di trasparenza e di riequilibrio del rapporto), ne evidenzia taluni effetti economici, per concludere infine sul ruolo dell’intervento pubblico in materia, che non può prescindere dall’esame di tali effetti e dalle relative ricadute in chiave di concorrenza. L’intervento di Olina CAPOLINO sulla: “Responsabilità delle banche nell’insolvenza dell’impresa: revoca degli affidamenti e ricorso abusivo al credito”, analizza i molteplici comportamenti che possono essere fonte di responsabilità per le banche finanziatrici (dei quali la revoca degli affidamenti ed il ricorso abusivo al credito costituiscono soltanto le fattispecie più significative) alla luce, tra l’altro, del principio di buona fede nello svolgimento dell’attività imprenditoriale di erogazione del credito. Lo scritto di Marco MANCINI: “Dall’ordinativo diretto al mandato di pagamento informatico”, è incentrato sulle ragioni e sui principi ispiratori della riforma delle procedure di esecuzione della spesa pubblica e, in particolare, sulla disciplina del c.d. mandato informatico. Chiude il quaderno l’intervento di Raffaele D’AMBROSIO su: “Il ruolo della Banca d'Italia nella lotta al riciclaggio ed all’usura”, incentrato sullo svolgimento delle funzioni di tale autorità non specificamente attribuite dalle leggi in materia e dall’importanza del flusso informativo tra di essa e autorità giudiziaria.

Testo della pubblicazione