N. 246 - Le iniziative regionali per favorire l'innovazione nelle imprese

Go to the english version Cerca nel sito

di Francesca Lotti, Maria Lucia Stefani, Luciana Aimone Gigio, Elena Gennari, Danilo Liberati, Maurizio Lozzi, Marco Marinucci, Roberto Rassu novembre 2014

In seguito alla maggiore autonomia conferita alle Regioni dalla riforma costituzionale del 2001 e ai nuovi indirizzi europei provenienti dall’Agenda di Lisbona, l’attività legislativa regionale in tema di innovazione si è intensificata, portando anche a una revisione critica degli strumenti adottati che in generale sono stati improntati a una maggiore selettività. A livello regionale, il sistema degli interventi si caratterizza per una elevata frammentazione delle iniziative. Esse privilegiano il finanziamento della ricerca applicata e il contributo a fondo perduto.

Per quanto riguarda le fonti di finanziamento, a partire dalla programmazione 2007-13 è cresciuta, anche per effetto della crisi economica, l’importanza dei fondi strutturali, che nel caso delle regioni meridionali rappresentano quasi il complesso delle risorse utilizzate.

Questo lavoro presenta un indicatore sintetico, costituito da tre “sottoindicatori”, che approssimano, rispettivamente, l’input del processo innovativo, l’output innovativo e una misura quantitativa delle politiche regionali per l’innovazione.

Testo della pubblicazione