English version  [ A | A | A ]


Ricerca avanzata

Salta la navigazione


Ti trovi in:
HomePubblicazioniPubblicazioni economicheTemi di discussione (Working Papers)n. 839 - Gli effetti di shock fiscali incorporando le reazioni delle variabili di bilancio al debito pubblico in Italia (The effects of fiscal shocks with debt-stabilizing budgetary policies in Italy)

n. 839 - Gli effetti di shock fiscali incorporando le reazioni delle variabili di bilancio al debito pubblico in Italia (The effects of fiscal shocks with debt-stabilizing budgetary policies in Italy)

di Francesco Caprioli e Sandro Momigliano - novembre 2011

Il lavoro stima, per l'Italia, gli effetti macroeconomici di shock ad alcune voci del bilancio pubblico, utilizzando un modello vettoriale autoregressivo strutturale. Gli shock determinano un aumento solo temporaneo del debito. Un aumento della spesa per consumi finali accresce il prodotto del settore privato. Il moltiplicatore raggiunge il valore di 2,7 dopo tre anni, per poi ridursi gradualmente. L'impatto sui tassi di interesse è positivo. Restringendo l'analisi al periodo successivo al Trattato di Maastricht, il riassorbimento del debito è più rapido, i tassi d'interesse non aumentano e il moltiplicatore risulta più elevato.



  • Questa sezione ospita i comunicati stampa della Banca d'Italia in ordine cronologico, le notizie su temi di rilevanza per l'Istituto, l'agenda degli eventi, le procedure di accreditamento e le richieste di informazioni dei giornalisti, il calendario delle pubblicazioni statistiche, foto gallery e video gallery.
  • Vai a Media ed Eventi
  • Contatti comunicazione e media

E-MAIL ALERT E RSS

  • Il servizio di E-mail Alert consente di ricevere avvisi in posta elettronica sulle novità pubblicate sul sito della Banca d'Italia.

    Iscriviti al servizio E-mail Alert

    RSS (Really Simple Syndication) è una modalità di distribuzione di contenuti web che consente la notifica automatica delle novità pubblicate direttamente sul proprio computer e in tempo reale.

    Iscriviti al servizio RSS

Torna all'inizio della pagina