Gestione delle garanzie

Go to the english version Cerca nel sito

Nel condurre le operazioni di rifinanziamento, l'Eurosistema si espone per la durata delle operazioni al rischio di mancato rimborso in caso di inadempimento della controparte debitrice. Per questo motivo i finanziamenti sono concessi a fronte di garanzie idonee a coprire il valore del finanziamento erogato (art. 18.1 dello Statuto del Sistema europeo di banche centrali - SEBC). A tal fine, la disciplina delle garanzie dell'Eurosistema è volta ad assicurare che nel sistema bancario sia presente un'ampia gamma di attività idonee, per consentire alle controparti la partecipazione alle operazioni di rifinanziamento.

La Banca d'Italia è responsabile della gestione delle garanzie che le banche operanti in Italia versano a fronte dei finanziamenti ottenuti dall'Eurosistema. In tale ambito, la Banca d'Italia individua le attività finanziarie che possono essere usate in garanzia sulla base dei criteri uniformi stabiliti dall'Eurosistema. Queste possono essere rappresentate da attività negoziabili (titoli), anche denominati in valute diverse dall'euro, o non negoziabili (prestiti). In particolare, relativamente ai titoli quotati in Italia, la Banca d'Italia, raccogliendo ed elaborando informazioni sulle singole emissioni quotate sui mercati nazionali, assicura l'aggiornamento della lista unica delle attività negoziabili che possono essere conferite dalle controparti (Eligible Asset Data Base).

Ciascuna controparte deposita in un conto presso la Banca d'Italia le attività idonee a costituire la garanzia per i finanziamenti di politica monetaria, che vengono di volta in volta vincolate in proporzione ai finanziamenti ricevuti; le attività depositate garantiscono nel loro insieme il complesso dei finanziamenti erogati (cfr. la sezione Gestione del pooling delle garanzie). La Banca d'Italia verifica giornalmente che il valore delle garanzie, corretto per il rischio, sia adeguato all'ammontare dei finanziamenti concessi a ciascuna controparte. La Banca d'Italia ha inoltre sviluppato il proprio sistema di valutazione del rischio di credito dei prestiti utilizzati come garanzia nelle operazioni di politica monetaria dell'Eurosistema (In-house Credit Assessment System - ICAS).