Nato a Pordenone l’8 settembre 1954, si laurea con lode in Giurisprudenza nel 1976 presso l’Università Federico II di Napoli con tesi in diritto commerciale sulle partecipazioni incrociate. Assolti gli obblighi di leva, è assunto in Banca d’Italia 1978 e assegnato alla Filiale di Belluno dove effettua un prima esperienza nelle diverse attività della rete.

Trasferito in Amministrazione Centrale nel 1979, inizia a occuparsi di politiche retributive presso il Servizio Riscontro delle spese. Assegnato nel 1981 al neo-costituito Servizio Personale Inquadramento Normativo ed Economico (PINE), effettua analisi e studi in materia di diritto sindacale e del lavoro, approfondendo in particolare le tematiche inerenti al pubblico impiego. Assume dapprima la titolarità dell’Ufficio Normativa e, quindi, quella della Divisione Normativa e Relazioni sindacali.

Dal 1992 al 1998 effettua una nuova esperienza nella rete, presso la direzione della Sede di Napoli, nell’ambito della quale assume posizioni di crescente responsabilità fino a quella di Vice Direttore.

Rientrato in Amministrazione Centrale presso la direzione del Servizio PINE, ne assume la titolarità nel 2006. Nel 2014 è nominato Vice Capo Dipartimento Risorse umane e organizzazione. In questa posizione ha coordinato i lavori per tutte le trattative sindacali della Banca; da ultimo ha seguito, in particolare, la riforma dell’orario di lavoro e quella delle carriere. Presso la Banca Centrale Europea ha rappresentato la Banca d’Italia nell’ambito della Human Resources Conference.

Funzionario Generale per la Revisione interna dal 1° febbraio 2017, da aprile 2017 ricopre anche la carica di Responsabile per l'etica e la prevenzione della corruzione.